Doppia audizione a Motus Compagnia!


Motus apre le porte a danzatori e danzatrici organizzando due audizioni in un unico week end. Sabato 25 e domenica 26 febbraio sarà possibile partecipare sia alle audizioni-per l’inserimento nell’organico della Compagnia MOTUS sia a quelle per l’ammissione ai corsi Semi-Professionali del Centro Internazionale d’Arte di Siena, che si terranno entrambe a Siena presso il Centro Internazionale d’Arte MOTUS, Via Mencattelli 5/7 (zona San Prospero).

Per partecipare alle audizioni per l’inserimento all’interno della Compagnia è richiesta una solida preparazione classica e/o contemporanea e saranno preferiti i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni. La prova consisterà nel prendere parte alla lezione della Compagnia. Non è richiesta la presentazione di performance coreografiche proprie o di repertorio, ma è invece importante che ciascuno riesca a seguire la tecnica particolare adottata dalla Compagnia e sappia usare la danza come mezzo di espressione.

Possono partecipare alle audizioni per i corsi Semi-Professionali, invece, gli allievi con basi di danza classica e/o contemporanea. I candidati saranno selezionati nel corso di una lezione condotta da Simona Cieri, Direttrice del Centro Internazionale d’Arte e coreografa della Compagnia MOTUS e ai migliori 10 tra i candidati che avranno superato l’audizione, saranno assegnate borse di studio.
Tutti i candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae con foto e lettera motivazionale (anche in forma di e-mail) all’indirizzo mail: info@motusdanza.it entro e non oltre lunedì 20 febbraio e specificare a quale delle due audizioni intendono partecipare. Gli orari delle audizioni verranno comunicati direttamente ai candidati via mail. I candidati dovranno presentarsi per i necessari adempimenti burocratici un’ora e mezza prima rispetto all’orario di inizio delle audizioni.

Sabato 25 febbraio, dalle 11.00 alle 13.00, infine, si terrà un workshop a cura della Coreografa della Compagnia MOTUS Simona Cieri, aperto a tutti gli appassionati del mondo della danza. Per iscriversi al workshop è necessario prenotarsi inviando una mail a: info@motusdanza.it oppure telefonando allo 0577/286980. Info: 0577/286980 (dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle ore 20:00) www.motusdanza.it.

Il Centro Internazionale d’Arte MOTUS, sotto la Direzione Artistica di Simona Cieri, coreografa della Compagnia MOTUS, si propone come obiettivi principali la promozione, la partecipazione e la crescita culturale a partire dal linguaggio della danza e del corpo, nonché la formazione professionale di danzatori e insegnanti di danza. Le attività didattiche sono diversificate per favorire l’incontro tra discipline e espressioni artistiche diverse e stimolare al massimo la creatività individuale. I corsi di formazione professionale sono incentrati sulla metodica di Simona Cieri, che è riconosciuta come autrice di una didattica originale (metodo didattico depositato Simona Cieri). I corsi di formazione professionale conducono gli allievi fino al livello di perfezionamento e tirocinio e permettono di affrontare le audizioni delle compagnie professionali. Oltre allo studio della metodica Cieri, i corsi prevedono l’apprendimento delle discipline di base della danza, dalla tecnica classica accademica, alla danza moderna, integrate dalla musica e dal teatro.

La Compagnia MOTUS fondata nel 1991 e diretta dalla coreografa e danzatrice Simona Cieri, ha prodotto più di 80 lavori, presentati nei maggiori teatri italiani e esteri, e in festival internazionali. Il lavoro della compagnia è particolarmente stimato all’estero (USA, Singapore, India, Spagna, Olanda, Inghilterra, Portogallo, Grecia, Romania, Bosnia Erzegovina) come dimostrano i riconoscimenti internazionali (Premi TEATARFEST 2006 e 2008). Nel 2009 e 2010 , MOTUS ha ricevuto due apprezzamenti ufficiali del Presidente della Repubblica. Caratterizzandosi per un repertorio ricco di collaborazioni con altri autori e artisti, la compagnia ha abbracciato la ricerca di nuovi vocabolari in cui il linguaggio gestuale è rivolto alla trattazione di argomenti di impatto sociale. Per questo particolare tipo di ricerca artistica, l’originale stile coreografico della Compagnia è stato definito “civile” o anche “scomodo”, nel senso di un impegno etico e sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *