In soglia di tutte le cose


Seminario teatrale residenziale intensivo ed in isolamento presso la riserva di Pietraporciana, in Toscana.

“Buona parte del lavoro per un attore si svolge in soglia; la soglia è lo spazio ed il tempo che l’attore ritaglia alla vita per osservarla, per nutrirsi di essa; la soglia è anche il luogo in cui esso accoglie il suono, accoglie l’azione, accoglie il gesto prima che essi esistano.
La soglia è il luogo dell’incontro tra il suo essere uomo ed il suo essere attore”.

In principio di tutte le cose  Seminario teatrale intensivo ed in isolamento guidato da Francesco Chiantese
presso la riserva naturale di Pietraporciana.

Un seminario teatrale intensivo ed in isolamento è un modo per “mettersi da parte” dal quotidiano, ricavare uno spazio di ascolto di se e degli altri, destrutturando le proprie abitudini.
E’ funzionale al lavoro dell’attore, ma anche al bisogno di qualcuno di ritirarsi per recuperare energie per dare inizio al nuovo anno di attività autunnali.

Durante le ore di attività indagheremo assieme.

Il lavoro ruoterà attorno ai seguenti punti:

-Livello pre-espressivo
Esprimere la presenza: l’attore invisibile.
Il suono radice: il suono prima del suono.
Movimento autentico: segmentazione e legge delle opposizioni, dissociazione, contrappunto, disequilibrio, frattura prolifica.

– Livello espressivo
Esercizi ritmici, esercizi ritmico-vocali.
Costruzione di tessiture corpo-voce.
Elementi di drammaturgia dell’attore

# Le ore di lavoro: Essendo un seminario intensivo la maggior parte del tempo sarà dedicato al lavoro; ovviamente sono previsti momenti di pausa e di svago.

# Necessario: abiti comodi; un testo a memoria in prosa o poesia (non in rima); una canzone a memoria; una gonna o un pareo da avvolgere e fissare alla vita (sia per gli uomini che per le donne).

# Isolamento: Ai partecipanti è richiesta la disponibilità per tutta la durata del seminario a rinunciare al proprio cellulare, alla connessione internet ed all’uso degli orologi.
Sarà messo a disposizione di tutti i partecipanti un numero di telefono per “ricevere” eventuali comunicazioni d’emergenza (il numero sarà sempre attivo durante il seminario, e sarà l’unico telefono ammesso).
Tutti i momenti della giornata verranno condivisi, compresa la preparazione dei pasti ed il riassetto degli spazi.
Ci saranno spazi (fisici e temporali) da poter passare in solitudine, nel caso in cui se ne senta il bisogno.

#Il seminario è aperto a principianti e professionisti dai 16 anni in su.

ISCRIZIONE
Il costo del seminario è di 110 euro compresa ospitalità e vitto (dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio;) + 10 euro di iscrizione ad Accademia Minima del Teatro Urgente
Per gruppi di almeno 4 persone l’iscrizione alla associazione è in omaggio.

Per iscriversi occorre inviare una mail all’indirizzo formazione@francescochiantese.it
(riceverete poi una scheda da compilare ed inoltrare ed i dati per inviare la caparra necessaria; per i minorenni sarà necessaria una liberatoria da parte dei genitori).

LE PRENOTAZIONI CHIUDERANNO IL 15 AGOSTO.

# Il luogo:
Saremo ospiti del rifugio al centro della magnifica riserva naturale di Pietraporciana in Sarteano (Sala lavoro, ospitalità, anfiteatro, spazi all’aperto); uno spazio immerso nel verde e nella quiete, con degli ottimi percorsi all’interno del bosco, recentemente restaurato e ricco di memoria (fu luogo di vicende legate alla Resistenza Italiana).
Sarà possibile concordare un servizio di trasferimento gratuito da e verso la stazione di Chiusi-Chianciano Terme

# L’ospitalità:
L’ospitalità è prevista in camere multiple, con propria biancheria; i pasti saranno preparati dallo chef Giancarlo Fortucci seguendo indicazioni concordate con Francesco e pensate appositamente per seguire le attività svolte. E’ possibile segnalare diete particolari, ma si chiede flessibilità e disponibilità.

# Trasporto
La struttura è provvista di un ampio parcheggio; è previsto un servizio di transfert dalla stazione di Chiusi-Chianciano Terme (gratuito ma da concordare in modo da consentire l’organizzazione, considerando che la stazione dista circa 45 minuti dal rifugio).

Informazioni su Francesco Chiantese al sito www.francescochiantese.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *